Nuove attività previste nel 2018 per il Comitato Nazionale per la tutela dei ruderi di Fiorentino in Capitanata

Ruderi Castel Fiorentino in Capitanata - Torremaggiore - FG - Puglia - Italy - wwwa.pudflorentinum.eu

A maggio del 2017 si è costituito a Torremaggiore (Fg) il Comitato Nazionale per la tutela dei ruderi di Fiorentino in Capitanata, tra gli obiettivi la realizzazione di iniziative finalizzate all’iscrizione del Sito di Fiorentino fra i beni tutelati dall’UNESCO. La prima attività pubblica si è svolta il 16 giugno 2017 presso la Sala del Castello Ducale De Sangro di Torremaggiore. La finalità di tale evento è consistita nella presentazione degli scopi e dei futuri obiettivi da parte del comitato, il quale propone di sviluppare e promuovere studi e ricerche correlate alla figura di Federico II, che in quel luogo dettò le sue ultime volontà.

Ruderi Castel Fiorentino in Capitanata - Torremaggiore - FG - Puglia - Italy - wwwa.pudflorentinum.eu
Ruderi Castel Fiorentino in Capitanata – 

www.apudflorentinum.eu

La seconda attività del 2017 è consistita nell’organizzazione delle Giornate Fridericiane in data 18 e 19 dicembre in collaborazione con il Comune di Torremaggiore, il Centro Attività Culturali “Don Tommaso Leccisotti” e con il patrocinio della Società Regionale di Storia Patria per la Puglia. Primo step realizzato il 18 dicembre il Tavolo Tecnico presso Palazzo di Città tra il Sindaco, il Vice Sindaco, i responsabili dell’Ufficio tecnico del Comune , i rappresentanti della Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per le province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, ed il comitato , in cui c’è stato un confronto costruttivo sulle possibili iniziative concrete, da realizzare per rendere il Sito più fruibile e accessibile, sia nel breve che nel medio lungo termine.
Nella mattinata del 18 dicembre si è tenuta una visita guidata degli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Fiani-Leccisotti” al parco archeologico di Fiorentino, dove Federico II si è spento il 13 dicembre 1250, a soli 56 anni.

 

Ruderi Castel Fiorentino in Capitanata - Torremaggiore - Puglia - Italia -www.apudflorentinum.eu
Ruderi Castel Fiorentino in Capitanata – Torremaggiore – Puglia – Italia -www.apudflorentinum.eu

 

Gli studenti hanno visitato i resti della località dauna sotto la guida dell’archeologo Francesco Carofiglio, che ha anche risposto a tutte le domande dei giovani, invitati a valorizzare le ricchezze artistiche del territorio, che non hanno nulla da invidiare a quelle di località ben più note, ma non più importanti. Il 19 dicembre si è invece svolto il convegno dedicato a Il contesto culturale dell’Età Fridericiana. All’evento era presente un folto pubblico che ha gremito l’Aula Magna del Castello Ducale De Sangro con i relatori che hanno affrontato il tema comune da diverse prospettive. Inoltre il Comitato ha avviato una collaborazione con i docenti della classe 2^B del Liceo Scientifico Fiani per la realizzazione di una UDA ( unità di apprendimento ) intitolata : ” Castel Fiorentino : sulle tracce di Federico II “. La visita guidata con il dott. Carofiglio rientra nelle attività previste per raccogliere informazioni relative agli interessi dell’Imperatore e alla vita che si conduceva nei castelli del nostro territorio.

 

Ruderi Castel Fiorentino in Capitanata - Torremaggiore - Puglia - Italia -www.apudflorentinum.eu
Ruderi Castel Fiorentino in Capitanata – Torremaggiore – Puglia – Italia -www.apudflorentinum.eu

 

Terminato il 2017 con queste due attività realizzate con successo è in corso la programmazione degli eventi del 2018 che saranno maggiormente proiettati sul significato storico e politico del testamento dello Stupor Mundi e sulle attività poste in essere dall’ Imperatore del Sacro Romano Impero per sviluppare la Puglia ed in particolare il Mezzogiorno d’Italia. Di rilievo la sua attività legislativa, vedasi la promulgazione delle Costituzioni di Melfi nel 1231 e le riforme dello stato medievale. L’istituzione nel 1224 dell’Università a Napoli ovvero la prima universitas studiorum statale e laica della storia dell’Occidente è una sua idea. Da non dimenticare la sua prospera attività edilizia soprattutto in campo castellare in Puglia e Basilicata stimata in oltre cento Castelli da legare alla sua figura. La sua politica di dialogo con le altre religioni e la volontà di unificare quello che sarà la futura Italia lo rende avanguardista rispetto agli altri imperatori e agli altri soggetti politici dell’epoca. La figura poliedrica di Federico II deve essere maggiormente studiata ed analizzata perché la sua azione innovativa merita valorizzazione in ogni campo dove egli ha operato ed il Comitato si sente continuatore di questa eredità valoriale che non deve essere abbandonata.

Nota del Comitato Nazionale per la tutela dei ruderi di Fiorentino in Capitanata
www.apudflorentinum.eu – 24/I/2018